9

DIEUDONNÉ COSTES E JOSEPH LE BRIX

Scorri
per esplorare
1927
Nel 1927 la Francia fu la patria dei pionieri dell’aviazione e dei costruttori di aerei. Uno dei piloti più acclamati fu Dieudonné Costes (1892-1973): il 28 ottobre 1926 batté il record mondiale di distanza volando da Parigi all’Iran e percorrendo 3.353 miglia (5.396 km). L’anno successivo, il 10 ottobre 1927, lasciò Parigi con il suo copilota Joseph Le Brix (1899-1931), capitano della Marina francese, per un volo intorno al mondo di 57.410 km (35.652 miglia). A bordo di un Breguet 19GR, furono i primi a volare dalla Francia all’Africa, prima di completare con successo la prima trasvolata senza scalo dell’Oceano Atlantico meridionale, volando dal Senegal al Brasile. Dopo numerose soste nel loro viaggio verso nord raggiunsero San Francisco (USA), dove si imbarcarono su una nave che li portò a Tokyo (Giappone).
Gli aviatori francesi proseguirono il loro viaggio in aereo verso l’India e poi verso l’Europa, atterrando trionfalmente a Parigi il 14 aprile 1928, con a bordo il loro cronometro Longines. Joseph Le Brix tentò un nuovo record di distanza in volo, da Parigi a Tokyo, con altri due amici, ma il motore si guastò mentre sorvolavano gli Urali in Russia. Il primo membro dell’equipaggio riuscì a salvarsi usando il paracadute, ma il secondo ebbe un problema con l’attrezzatura di salvataggio. Le Brix non volle abbandonare il suo copilota ed entrambi persero la vita nello schianto dell’areo.

Joseph Le Brix (a sinistra) e Dieudonné Costes a Saint Louis (Senegal) il 14 ottobre 1927.
L’orologio Longines Hour Angle, regalo di Charles Lindbergh a Dieudonné Costes nel 1931, battuto dalla casa d’aste Phillips nel 2015 per 143.000 CHF.
Sommario