21

MALCOLM E DONALD CAMPBELL

Scorri
per esplorare
Andare sempre più lontano è stata la sfida di numerosi pionieri. Andare ancora più veloce era l’obiettivo della famiglia Campbell. Malcolm e suo figlio Donald spesero le loro vite nel tentativo di stabilire sempre nuovi record di velocità, accompagnati dai loro fedeli cronometri Longines.
Il team di cronometraggio Longines con il Chronocinégines Longines, Lago Eyre (Australia), 1963
1885-1948
1921-1967
Tra gli anni 1920 e 1930 Malcolm Campbell batté tredici record di velocità terrestre e sull’acqua. Tra gli anni 1950 e 1960 suo figlio Donald ne registrò altri nove. Queste furono le tappe salienti di una saga familiare i cui membri avevano un solo obiettivo: raggiungere velocità sempre più elevate. Alcuni tentativi fallirono, altri furono momenti di gloria e altri ancora si rivelarono altamente pericolosi. Le prove di record terrestri e sull’acqua furono tutte realizzate a bordo di veicoli futuristici, autentici capolavori di design e tutti noti con il nome di Bluebird: una tradizione iniziata quando Malcolm battezzò il suo primo veicolo dopo aver visto un’opera teatrale omonima nel 1910.
Vi furono veicoli a quattro ruote Bluebird e imbarcazioni Bluebird, diversi mezzi di trasporto in svariate versioni per migliorarne costantemente l’aerodinamica e l’idrodinamica nonché l’efficacia della propulsione. Inoltre questi veicoli fungevano da vetrina delle più avanzate competenze tecniche britanniche.

Longines fu al fianco dei Campbells nelle loro avventure. Prima con Malcolm, in particolare quando misurò sul Lago Maggiore il suo record di velocità sull’acqua nel 1937: 207,2 km/h (128,7 mph). Poi, parimenti, con suo figlio Donald, nei suo innumerevoli tentativi di record di velocità in Gran Bretagna, negli Stati Uniti e in Australia.
Donald Campbell con la Bluebird CN7 nel 1964, mentre registra il record del mondo di velocità terrestre a 648,7 km/h (403,1 mph), cronometrato da Longines, sul Lago Eyre (Australia).
Donald Campbell.
1885
Malcolm nacque a Chislehurst, nel sud-est di Londra (Inghilterra).
1910
Malcolm fece il suo debutto nelle gare automobilistiche al circuito di Brooklands (Inghilterra).
1921
Nacque il figlio di Malcolm, Donald.
1924
Primo record di velocità terrestre a 146 mph (235 km/h) per Malcolm; seguirono altri 12 record del mondo terrestri e sull’acqua.
1935
Fu la prima persona a guidare un’auto oltre i 483 km/h (300 mph).
1948
Dopo la morte di Malcolm, il figlio Donald decise di seguire le orme del padre. Registrò otto primati terrestri e sull’acqua.

Sir Malcolm Campbell.
Le linee aggraziate della Bluebird, Coniston Water (Inghilterra), dicembre 1966.
Sommario